A Pordenone Open Design Conference 2016 il 20 febbraio

Sabato 20 febbraio per l’intera giornata presso il Polo Tecnologico ‘Andrea Galvani’ di Pordenone, il Pordenone Linux User Group organizza l’Open Design Conference 2016, la prima conferenza italiana sulla Progettazione Open Source. Questo è il primo appuntamento di un appuntamento che potrebbe diventare annuale e che mira a far conoscere lo stato dell’arte degli strumenti software per la progettazione (CAD, CAE, CAM, FEM) aperti e liberi e i più interessanti progetti Open Hardware in ambito architettonico e ingegneristico.

La conferenza metterà in primo piano, con ospiti di spicco, le migliori soluzioni software sviluppate con sorprendente velocità in rete da comunità digitali di professionisti, imprese ed appassionati, soluzioni pensate per favorire l’accesso alle migliori tecnologie digitali e rimuovere qualsiasi ostacolo o limitazione alla collaborazione al progetto. “Collaborare” e “fare rete” è il grande messaggio che questo evento vuole trasmettere, immaginando uno scenario in cui ordini ed associazioni di categoria (che numerosi concedono il patrocinio a questo progetto) diventano essi stessi comunità in grado di lavorare assieme per aprire una nuova, attesa stagione di sviluppo economico.

Importanti partner saranno i FabLab e gli Hackerspace, i laboratori di fabbricazione digitale che sempre più numerosi si stanno diffondendo in Friuli e nel vicino Veneto. I FabLab avranno il compito di arricchire l’evento popolando l’importante area espositiva di progetti creativi e stimolanti: macchine, mobili, attrezzature, robot, oggetti di design, tutto realizzato grazie a strumenti e buone pratiche Open Source.

Per LibreItalia saranno presenti: Marina Latini, che intervverrà nella tavola rotonda delle 11.40; Sonia Montegiove con un talk su LibreOffice alle ore 14; Enio Gemmo, Antonio Faccioli e Giuseppe Vizziello con speed talk sulle macro di LibreOffice e su Leeno.

L’evento è ad ingresso libero.

 

ADD YOUR COMMENT