LibreItalia in Alto Adige alla SFSCon 2015

Molto partecipata e densa di contenuti la South Tyrol Free Software Conference 2015 (http://www.sfscon.it) giunta alla sua quindicesima edizione. Tenutasi presso il TIS Innovation Park di Bolzano ed organizzata dal Centro Free Software and Open Technologies, ha offerto numerosi interventi che hanno presentato altrettanti ambiti in cui il Free Software trova impiego quale naturale strumento di innovazione.

Big data dal mondo digital health & fitness, open hardware, Internet of Things, wearable technologies sono solo alcuni degli argomenti trattati durante l’evento. Altre tematiche che hanno completato l’ampio bagaglio di conoscenza trasferito dai numerosi relatori alla platea sono state il monitoring delle performance di applicativi con strumenti open source, l’utilizzo di Orbeon quale piattaforma per l’e-Government ed il percorso di una query in PostgreSQL; lo sviluppo di estensioni in linguaggio C per PostgreSQL e l’interessante viaggio nella progettazione di open hardware con KiCad EDA.

Momento clou della mattinata è stata la consegna del dodicesimo South Tyrol Free Software Award, riconoscimento che viene consegnato annualmente dal Linux User Group di Bolzano a chi, nella comunità del software libero, si sia contraddistinto per il particolare impegno nella diffusione e nell’impiego di software libero nella Provincia Autonoma di Bolzano. Il premio quest’anno è andato a Markus Windegger. A soli 24 anni è l’IT manager della società per il trasporto pubblico locale SASA. Diplomato presso l’istituto tecnico informatico di Bolzano è anche studente alla facoltà di Informatica presso l’Univeristà di Pisa. Questo giovane della Val d’Ultimo è considerato un pioniere della free software community altoatesina, in particolare per l’ambito della mobilità. Ha collaborato attivamente allo sviluppo e al miglioramento dell’applicativo open source SASAbus (http://sasabus.org/), impegnandosi affinché i dati fossero liberamente accessibili. Grazie a quest’apertura, è stato possibile portare avanti ulteriori progetti free software, come bus.bz.it, parking.bz.it e traffic.bz.it, applicazioni che offrono informazioni sui tempi di percorrenza degli autobus o sulla situazione di parcheggi e traffico, contribuendo ad una mobilità cittadina a minore impatto ambientale. La giuria ha voluto inoltre premiare l’impegno di Windegger per il suo contributo allo sviluppo della rete altoatesina di free software.

sfscon Unico stand presente alla conferenza è stato quello di LibreItalia che assieme ad altri enti ed associazioni ha patrocinato l’SFSCon. Lo stand è stato assalito dai partecipanti all’evento e da decine di studenti che si sono soffermati sulle numerose attività svolte dalla nostra associazione nel suo primo anno di vita (2014) e nel corso dell’anno corrente. Non sono mancate domande sui diversi progetti territoriali quali LibreUmbria, LibreVeneto, sul più recente LibreBZ e sul progetto di migrazione della Difesa. Dal banco sono letteralmente spariti i White Paper prodotti da LibreItalia nei suoi due anni di vita nonché i protocolli di migrazione a LibreOffice e formazione prodotti da The Document Foundation. D’obbligo l’invito ai presenti alla Seconda Conferenza LibreOffice/LibreItalia che si terrà il 28 novembre a Terni.

a cura di Paolo Dongilli, Socio Fondatore Associazione LibreItalia Onlus (pubblicato da Antonio Faccioli)

ADD YOUR COMMENT

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi