OpenYes a Foligno

Sabato 4 giugno si è svolto presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Artistico e Sportivo “G. Marconi” di Foligno l’evento “Software Libero e apprendimento creativo – il progetto OpenYes e il supporto di LibreItalia” con la sponsorizzazione dell’Agenda Digitale dell’Umbria e di LibreItalia. Nel corso della mattinata la Preside del Liceo, Prof.ssa Paola Sebastiani ha consegnato gli attestati agli studenti del biennio dell’indirizzo “Scienze Applicate” del Liceo che hanno frequentato con profitto il corso LibreOffice organizzato da volontari LibreItalia ed il Prof. Marco Simonetti ha sottolineato l’importanza che il corso ha avuto per i ragazzi, testimoniata dalla passione con la quale questi si sono applicati nel corso delle lezioni. Il Prof. Simonetti ha inoltre sottolineato come questo corso, giunto alla seconda edizione, abbia mostrato a studenti e docenti l’importanza del Software Libero ed ha auspicato una più piena adozione di soluzioni simili nella Scuola Italiana.

La Prof.ssa Ortenzia Marconi, Direttrice del 3 Circolo Didattico di Foligno ha illustrato i risultati del progetto OpenYes, nell’ambito dell’Agenda Digitale dell’Umbria, coinvolgendo il gruppo di Studenti presenti della 4 elementare del 3 Circolo Didattico, ad illustrare i pregevoli risultati ottenuti insieme all’insegnante di Scienze sia nella programmazione Scratch che nell’uso di strumenti di condivisione, evidenziando come questi strumenti innovativi permettano un’efficace interazione docente-discente e permettano la condivisione tra i ragazzi dei migliori risultati raggiunti.

Il Prof. Osvaldo Gervasi, LibreItalia e Università di Perugia, ha illustrato l’importanza dei Social Media e la necessità di un uso ed un accesso consapevole degli stessi. E’ seguito un interessante dibattito tra i presenti, inclusi alcuni genitori stimolati dalle considerazioni emerse in merito all’interazione genitori-figli e all’uso delle tecnologie innovative.

a cura di Antonio Faccioli

ADD YOUR COMMENT

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: