Prima lezione a Ordine Nazionale Giornalisti Roma

Martedì 6 dicembre a Roma si è svolta la prima lezione tenuta dai formatori volontari LibreItalia ai giornalisti iscritti all’Ordine Nazionale Giornalisti dal titolo: “Open data e open source: come gestire e rappresentare dati aperti con software libero”.

L’iniziativa, riconosciuta con 5 crediti formativi nell’ambito della formazione continua obbligatoria prevista per i giornalisti, rientra nell’accordo di collaborazione sottoscritto tra LibreItalia e Ordine Nazionale Giornalisti e finalizzato alla divulgazione dei temi legati al software libero e, più in generale, all’openness. L’accordo, che segue quello già sottoscritto con l’Ordine Regionale dell’Umbria, riveste una importanza particolare in quanto consente il coinvolgimento della categoria professionale dei giornalisti nella diffusione dei temi legati alla libertà digitale.

Argomenti di questa prima lezione, che ha registrato il tutto esaurito, sono stati gli open data, le licenze copyleft, l’open knowledge e, nella parte più pratica, le modalità di gestione dei dati aperti attraverso l’uso di fogli di calcolo realizzati con LibreOffice Calc. Antonio Faccioli, Osvaldo Gervasi e Sonia Montegiove si sono alternati nel presentare gli argomenti, tenendo viva l’attenzione dei discenti e proponendo diversi momenti di esercizio pratico al computer.

Queste le immagini della mattina.