The Document Foundation annuncia LibreOffice 4.0.3

Berlino, 9 maggio 2013 – The Document Foundation (TDF) annuncia LibreOffice 4.0.3, per Windows, OS X e Linux, la terza minor release della famiglia LibreOffice 4.0. I pacchetti DMG per OS X Intel sono firmati da The Document Foundation, per cui superano OS X Gatekeeper senza intervento da parte dell’utente.

In questo periodo, è stata annunciata un’altra grande migrazione a LibreOffice, dato che il governo della regione autonoma dell’Estremadura in Spagna ha appena cominciato il passaggio al software libero sui PC desktop e prevede di completare la maggior parte dei 40.000 PC entro la fine del 2013. L’Estremadura stima che la migrazione al software open source – che comprende LibreOffice – aiuterà a risparmiare circa 30 milioni di Euro all’anno.

Anche la comunità continua a crescere. Dopo il successo del LibreOffice Impress Sprint in Germania, è il turno del LibreOffice Bay Area Meetup, previsto per l’11 maggio a partire dalle 14 all’Hacker Dojo di Mountain View, in California, alla presenza di Bjoern Michaelsen di Canonical che gestirà una sessione “live” di QA e spiegherà come partecipare al progetto. Simon Phipps, Chairman OSI, parlerà inoltre su “Foundations and Empires”.

The Document Foundation e LibreOffice continuano a crescere a un ritmo sostenuto: +13% anno su anno, secondo i dati raccolti da Ohloh, con una media di oltre 100 sviluppatori attivi al mese da febbraio 2013. Dati che completano quelli di oltre 650 nuovi sviluppatori attratti dal progetto dal giorno dell’annuncio, alla fine di settembre 2010.

Gli sviluppatori non contribuiscono solo al codice ma anche alla qualità del software, come nel caso di Markus Mohrhard con il suo script python che importa automaticamente circa 24.500 documenti e verifica che LibreOffice non si blocchi durante il processo (http://mmohrhard.wordpress.com/2013/04/19/automated-import-crash-testing-in-libreoffice/), oppure in quello di Florian Reisinger con una LibreOffice Server Install GUI che semplifica l’installazione parallela delle daily build di LibreOffice – per coloro che si occupano di Quality Assurance – senza ricorrere alla riga di comando (http://flosmind.wordpress.com/libreoffice-server-install-gui/).

LibreOffice 4.0.3 è un altro passo importante nel processo di miglioramento della qualità e della stabilità della versione più avanzata della suite, e nelle migrazioni al software libero da parte di governi e aziende.

La nuova release è disponibile per il download da questo link: http://www.libreoffice.org/download/. I change log sono disponibili ai seguenti link: https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC1 (risolti in 4.0.3.1), https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC2 (risolti in 4.0.3.2), e https://wiki.documentfoundation.org/Releases/4.0.3/RC3 (risolti in 4.0.3.3).